Nonostante la situazione attuale che pervade l’Italia intera, e l’incognita sul futuro dei campionati, il calcio continua a esistere nelle menti dei tifosi. Nel caso in cui i playoff di Serie C si dovessero riuscire a giocare, il Bari si troverebbe ad affrontare squadre di altri gironi che hanno disputato un campionato discreto; tra queste c’è sicuramente il Pontedera.

Il club toscano, negli ultimi 8 anni di militanza in Serie C, ha raggiunto solo una volta i playoff, perdendo al primo turno. Attualmente si trova al quarto posto del girone A e, nonostante la classifica della zona playoff sia abbastanza corta, quindi aperta a ogni possibile scenario, il Pontedera ha le carte in regola per mantenere la posizione.

I granata presentano il terzo miglior attacco di tutto il girone, grazie alle 38 marcature complessive; tuttavia, la difesa toscana è la seconda peggior retroguardia della zona playoff con 35 reti incassate, subito dopo la Carrarese.

Un dato, fra tutti, appare significativo: il Pontedera, nonostante la Serie C sia un campionato che richieda molta esperienza, è la terza squadra più giovane del girone A, con un’età media di 23 anni.

In trasferta la squadra allenata da Maraia appare statisticamente instabile: il bilancio fuori dalle mura del Mannucci è di 4 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Nel 2020 l’unica vittoria ottenuta dall Pontedera è avvenuta in casa nello scontro diretto contro il Renate.

La formazione-tipo si basa sul modulo 3-5-2, e i centrocampisti centrali risultano notevolmente rilevanti nel gioco della squadra toscana. In termini di numeri, i titolari Bruzzo, Barba e il capitano Caponi hanno realizzato complessivamente 11 gol e 5 assist. La prolificità della squadra inoltre è dovuta anche alla punta italo-brasiliana De Cenco, capocannoniere della squadra con 9 gol a cui si aggiungono 3 assist.

La restante parte di gol del Pontedera è distribuita tra molti giocatori. Anche i difensori sono andati in gol diverse volte: in particolare, i centrali Risaliti e Piana hanno siglato tre marcature a testa durante la stagione.

Pur trovandosi al quarto posto del girone A, il Pontedera non ha dimostrato molta continuità in stagione, e non sembra avere punti di forza significativi che potrebbero impensierire il Bari se le due squadre si dovessero incontrare in caso di playoff.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 26 Marzo 2020 alle 11:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print