La Ferrari che si diceva data in donazione a Cornacchini per molti indegno pilota, ha rivisto gli alettoni e si è costatato a Rieti nella partita vinta con molto lato B e scarso gioco. Ferrari ad Awua, acquisti dell'ultim'ora, entrati nel secondo tempo hanno dato vita agli ultimi 20 minuti  di partita decenti e fruttosi della rocambolesca vittoria, e la trasferta laziale ha saputo regalare alcune indicazioni utili per il futuro. Intanto c'è da chiedersi se il tanto vituperato Cornacchini è furbo ad usarli per 20 minuti per un finale sprint quando gli avversari, rimaneggiati anche da un'espulsione avevano poche energie? Toh allora, questa è una novità,  è furbo Cornacchini altro che rischiava l'esonero!

Ferrari, al suo primo gol con la maglia biancorossa, bando agli esperimenti ed alle furbizie lunedì contro la Reggina, in notturna al San Nicola,  probabilmente giocherà dal primo minuto. Uno così lo merita dopo una  marcatura importante AD ONORE E GLORIA (SI FA PER DIRE) di una  squadra, in apnea sino a quel momento e quasi mai pericolosa. Per non parlare della  la conclusione che ha portato al fallo di mano e al conseguente  rigore trasformato da Antenucci. Bianco, invece, arrivato anche lui nelle ultime ore di calciomercato ha giocato dall'inizio cercando di dare nuovi equilibri al centrocampo. La sua prestazione è stata da sei, niente di eccezionale, è da rivedere anche lui Lunedi sera dall'inizio si suppone. Deve  riuscire a dare  geometrie e ordine ad una manovra a corrente alternata,fatta mpolto spesso di palle lunghe e pedalare! Del resto gioca spesso male l'Italia di Mancini, ma vince, figuriamoci se non può farlo il BARI. Ma la sorpresa è stata anche, nell'ultimo scampolo di partita, Awua chiamato in causa nella ripresa. Si è visto subito in campo maggior dinamismo, e la squadra ha alzato il proprio baricentro di diversi metri. Un impatto più che positivo per il giocatore scuola Inter, che si candida ad un posto di rilievo nella mediana biancorossa. I tre probabilmente contro la Reggina saranno schierati dal simil furbo Cornacchini sin dall'inizio e magari sostituiti nel finale se a corto di preparazione. Ma, come volevasi dimostrare, se esprimevo dubbi sul Bari simil  Ferrari dato in dotazione al tecnico i fatti dimostrano che la stessa aveva bisogno di rifare gli alettoni!

Mimmo D'Aloia

Scrivi anche tu le tue impressioni sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com.

Sezione: Lettera del Tifoso / Data: Mar 10 Settembre 2019 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print