Con l’ufficialità dell’arrivo dello svincolato Gianmarco Fiory, che sarà il quarto portiere a disposizione di mister Auteri, il Bari ha già confermato di averne due di tutto rispetto: Pierluigi Frattali e Davide Marfella. Entrambi, infatti, hanno dimostrato di poter fare bene in una squadra che punta con forza alla promozione in Serie B.

Nonostante i 5 gol subiti nelle prime quattro gare di campionato, l’ex Parma si è ripetuto sui livelli della scorsa annata. Attento tanto nel parare quanto nel dirigere la difesa, adesso maggiormente esposta in caso di contropiedi avversari, ha saputo rispondere quasi sempre presente con i suoi interventi. L’unico neo è stato in occasione del momentaneo vantaggio per il Teramo, quando fu colpito a freddo dalla distanza, dopo pochi secondi dal fischio d’inizio. Per il resto poche colpe a lui imputabili che certificano l’importanza della sua esperienza per il ruolo da titolare. Così come la porta inviolata mantenuta nell’ultima trasferta di Viterbo lascia ben sperare.

Porta il numero 22 sulle proprie spalle, ma ha le potenzialità per essere il numero 1 in molte piazze di Serie C. È la perfetta descrizione di Marfella, autore di una sola partita in questo avvio di stagione. Malgrado la sua giovane età, nella sfida di Coppa Italia contro la SPAL ha sorpreso tutti: zero gol al passivo e diverse parate sfoderate in ben 120’. Soltanto i rigori hanno piegato il classe ’99, ma nel giorno del ritorno dal primo minuto ha dato prova della sua crescita personale. Dopo le tre buone presenze racimolate nel momento probabilmente più difficile dello scorso anno (il cambio di guida tecnica), ha nuovamente convinto nelle vesti di riserva di lusso.

Sia Frattali che Marfella stanno vivendo in modo splendido la loro coppia, che si è formata nel campionato passato. Dopo la sua seconda promozione di fila in Serie D, il giovane napoletano è riuscito ad arretrare con orgoglio nel ruolo di dodicesimo, pronto a cogliere al volo la prima chance utile. Il portiere romano, invece, si sta rivelando anche un’ottima chioccia, concentrata a non perdere lucidità per tenere giù il più possibile la saracinesca del Bari.

Sezione: News / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 19:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print