Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ha sottolineato le volontà nei confronti del proseguimento della stagione a tuttoc.com"Faccio fatica a parlare dei proclami: la morale è dare una mano alla povera gente e rimettere in carreggiata la situazione. Se devo dirti di promozioni e retrocessioni non voglio far vincere il virus anche su quello. Se colpisce la gioia di esprimere la felicità dopo mesi di sofferenza sportiva e adesso umana, vincerebbe anche su questo".

Sulle difficoltà economiche: "Noi e l'AIC siamo i due poveracci del sistema. Gli altri possono litigare, quando hai la tavola imbandita è facile. Litigare per un tozzo di pane è un'altra cosa. Lo dico scherzando ma la condizione è difficile. Io provo ad abbassare i toni e a chiedermi cos'è successo e cosa bisognerebbe fare. È successo che c'era un sistema in cui due poveracci stavano male, ovviamente con le dovute eccezioni, come ad esempio la Reggina che paga gli stipendi e che rende felice uno come me nato nella terra di San Francesco. Nessuno di noi sa cosa succederà, questo virus ci crea un problema di serenità e di ragionamento. I miei presidenti dei club hanno altre società, sconvolte dalla crisi. Non sanno se le loro aziende, alla ripresa, ce la faranno o meno". 

Sezione: Serie C / Data: Mar 07 aprile 2020 alle 10:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print