Venerdì scorso è arrivata la notizia del deferimento della società azzurra da parte della COVISOC. Di seguito ecco le considerazioni sul deferimento, rilasciate dal proprietario dell'AndriaRiccardo Fusiello, durante una trasmissione andata in onda domenica sera su ‘Telesveva’: “Da sei anni i contributi e gli stipendi li paghiamo l’ultimo giorno con l’home banking. Purtroppo quest’anno  il 17 settembre ad Andria si festeggiava la festa patronale di conseguenza la banca ha potuto pagare solo i contributi federali. Nei giorni successivi sono invece state svolte le operazioni di pagamento degli stipendi. Io credo che il tutto sia nella norma, anche perché i pagamenti sono sempre stati effettuati in questa maniera e non abbiamo mai avuto problemi, ne tantomeno abbiamo mai avuto punti di penalità, di conseguenza non capisco perché questa volta dovremmo averli. Per quanto riguarda il futuro posso garantire che in caso di penalità, e quindi nel caso ci tolgono i contributi per la valorizzazione dei giovani, noi andremo avanti col nostro progetto anche se risicato e grazie all’aiuto della città usciremo da questa situazione”.

Sezione: Speciale Andria-Barletta / Data: Mar 06 novembre 2012 alle 20:30
Autore: Nicola Massaro
Vedi letture
Print