Lo storico del galletto, il dott. Gianni Antonucci, è parso fiducioso sull'esito della trattaiva di cessione del pacchetto azionario dell'A.S. Bari nonostante i recenti sviluppi dello scandalo calcioscommesse: “E’ una prospettiva ancora penalizzante e per niente semplice. - ha confessato ai microfoni del Tg3 Puglia - Infatti, come riferito da più parti, soltanto un matto può prendersi ora il Bari. E questo matto penso sia proprio il dottor Montemurro. Sarebbe bellissimo vederlo al timone della società non tanto per il fatto che la nuova proprietà possa portare a chissà quali risultati, ma sicuramente ne gioverebbe tutto l’ambiente poiché qualcosa di positivo ci sarà”.

Il Professore, autentico punto di riferimento del Bari del presente ma soprattutto del passato, ha poi svelato anche un particolare inedito sul probabile cambio ai vertici societari (sarebbe il 26esimo proprietario dei galletti, ndr): “Se la trattativa dovesse andare in porto (e me lo auguro nell’interesse anche della vecchia proprietà) sarebbe la prima volta che il passaggio di proprietà avviene dietro un corrispettivo. Infatti, in 105 anni di storia biancorossa, mai è stato pagato niente a chi ha lasciato il Bari".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 7 Giugno 2013 alle 15:00
Autore: Fabio Mangini / Twitter: @fabiomangini27
Vedi letture
Print