Un successo netto e clamoroso, che ha permesso di scrivere una pagina importante nel libro della storia calcistica della Vibonese: quella contro la ben più blasonata Catania, battuta per 5-0, è stata una vittoria importante, che ha rilanciato una formazione che solo una settimana prima aveva incassato sei reti in casa della Virtus Francavilla. Dopo una partenza disastrosa, con un solo punto raccolto nelle prime tre gare, gli uomini di Modica hanno saputo rilanciarsi, uscendo sconfitti solamente in due occasioni nelle successive dieci gare.

Stella della formazione di Vibo Valentia, prossima avversaria dei biancorossi, è l'argentino classe 1989 Sergio Bubas, capitano della squadra in cui è arrivato nel 2017, dopo un lungo trascorso nei campionati sudamericani: con sette reti all'attivo, è il top scorer della compagine calabrese. In attacco presente anche l'ex di turno Edgar Cani, che però non è riuscito ad essere protagonista in questa stagione, tanto che il presidente non ha esitato a definirlo, citando le sue parole, un "acquisto sbagliato, perché non in grado di inserirsi negli schemi del tecnico Modica".

Queste stagioni in Serie C rappresentano un'esperienza unica per una piccola realtà come quella della Vibonese, che si è affacciata solamente da pochi anni nel calcio dei grandi. La prima stagione nei professionisti risale al 2006/2007, in C2, dove ha militato per sei anni, prima del ritorno in D. Il grande salto è arrivato nel 2016/17, con i calabresi che hanno centrato una storica promozione nel terzo campionato italiano. 

Al San Nicola la Vibonese si presenterà con il consueto 4-3-3 con cui ha iniziato la sua stagione.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 31 Ottobre 2019 alle 20:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print