La possibilità di riprendere immediatamente la marcia dopo il mezzo passo falso contro l'Avellino. La sensazione che il Bari abbia ormai ripreso la strada dell'ambizione e non voglia farsela sfuggire per nessun motivo al mondo. Stasera al San Nicola arriva il Catanzaro. Una sfida scorbutica, alimentata dal cambio in panchina che ha contraddistinto le ultime convulse ore in Calabria.

Vivarini può sorridere per alcuni ritorni fondamentali, fra tutti quello di Mirco Antenucci, leader offensivo di una macchina che, comunque, ha rispolverato negli ultimi tempi qualche antico eroe. Per informazioni chiedere a Simone Simeri: più che mai ora titolare di una squadra che, anche su di lui, poggia con fiducia per continuare a sorridere.

Più attenzione dovrà metterci la difesa, apparsa sbiadita contro l'Avellino come ad inizio stagione. Il solito terzetto, composto da Sabbione, Di Cesare e Perrotta, sarà confermato in blocco: un'occasione immediata per rifarsi e rinsaldare la stabilità di un Bari scalfito, ma non certo abbattuto dagli ultimi blitz avversari.

E allora fiducia per un gruppo che sta crescendo, appoggiato da una tifoseria impareggiabile che anche stasera non farà mancare il supporto. Vincere e, magari, rosicchiare qualche punto dalle prime della classe. La mission è chiara, e fondamentale: il Bari vuol tornare a sprintare.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 23 Ottobre 2019 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print