Reggina, Toscano: "E' più difficile affrontare il Francavilla che il Bari"

15.09.2019 13:15 di Gianmaria De Candia   Vedi letture
© foto di Simone Venezia
Reggina, Toscano: "E' più difficile affrontare il Francavilla che il Bari"

Conferenza stampa di vigilia per la Reggina in vista della trasferta del San Nicola. Stamane è intervenuto ai microfoni dei giornalisti, Domenico Toscano. Il tecnico ha così presentato il posticipo della quarta giornata di campionato: "Ci siamo preparati ad ogni evenienza. Abbiamo preparato il contesto mentale e comunque il Bari non è quello affrontato a Salerno - si legge su tuttoreggina.com - visto che ha cambiato qualcosa a livello di sistemi di gioco. Dobbiamo essere bravi a capire subito che partita sarà da parte loro. Paradossalmente per caratteristiche è più difficile affrontare il Francavilla che il Bari, ma dobbiamo capire che tipo di difficoltà andiamo ad affrontare. Sicuramente è una verifica importante, per l'avversaria, il contesto di gioco e per il fatto che il Bari sta ancora trovando la strada giusta. Affrontiamo una squadra di indubbio valore". 

Sulla condizione dei giocatori amaranto: "Abbiamo svolto un ottimo lavoro in questa settimana, tutti vogliono essere partecipi della gara. De Francesco e Rivas sono a disposizione come anche Denis, vedremo se inserirlo a meno dal primo minuto. È un ragazzo di grande umiltà, vuole rendersi utile al gruppo. Rubin e Rolando sono cresciuti molto in queste settimane, i vari De Francesco, Doumbia e Gasparetto devono ancora recuperare".

Sull'inizio di stagione: "Il campionato è lungo. Può ancora succedere di tutto, ogni campionato ha la sua storia. Chiaro che i punti persi in questa fase poi non te li restituisce nessuno. La Ternana ha fatto un inizio di campionato importante, ha messo i giusti tasselli, sarà una sicura protagonista del torneo. È presto per capire i veri valori delle squadre, c'è ancora tanta strada da fare".

Una chiosa finale su Bellomo, il grande ex della gara: "È un ragazzo che sa vivere queste situazioni, la vive come sempre, ma chiaramente per lui sarà una gara particolare. L'ambiente? Si fa questo mestiere per vivere queste partite, bisogna essere orgogliosi di andare a fare queste partite, bisogna avere consapevolezza che ci sono tanti calciatori che hanno già giocato queste partite".