A RadioPuntoNuovo, riportate da tuttoavellino, le parole dell'ex centrocampista biancorosso Michele Marcolini sul big match di sabato: "Non credo che le due squadre facciano calcoli. Sono due grandi squadre, che giocheranno per avere la meglio e per superarsi. Poi è chiaro, all'Avellino potrebbe bastare un pareggio, ma sono calcoli che poi si faranno magari a gara in corso. Sul Bari c'è forse più pressione, perchè è la più delusa del campionato credo, perchè doveva essere la grande rivale della Ternana, essere lì a giocarsela per il primo posto, e invece ora deve sudare per provare a strappare un secondo posto ma anche guardarsi alle spalle per il terzo".

Sui singoli... "Maniero e Antenucci possono spostare gli equilibri ma la compattezza di squadra e gli episodi possono spostare le gare, lo abbiamo visto anche a Terni sabato, il gol dopo 20 secondi, ha spostato tutto in favore della Ternana, che poi ha legittimato la vittoria".

Braglia e Carrera... "Siamo di fronte a due allenatori preparatissimi che hanno fatto bene. Carrera è certamente più giovane ma ha vinto un campionato russo, che non è roba da poco. Magari siamo abituati a sminuire il lavoro dei colleghi all'estero ma sono esperienze sempre importanti. Senza contare poi gli anni alla Juventus e alla Nazionale. Contro c'è Braglia che è un maestro della Serie C, il curriculum parla da solo".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print