Ha del clamoroso ciò che è accaduto a Salerno. La figlia diciottenne del tecnico del Pescara Gianluca Grassadonia è stata aggredita da un gruppo di ultras granata nei pressi della propria abitazione, a pochi passi dal centro cittadino. Un fatto increscioso che segue un periodo di forti tensioni tra il tecnico degli abruzzesi e la curva salernitana, da tempo in rotta con il loro ex mister. Immediata la reazione di condanna dei due club, che hanno manifestato la propria vicinanza al tecnico campano, così come fatto dalla Lega Serie B e dal presidente dell’Assoallenatori Renzo Ulivieri. Domani nel frattempo è in programma la sfida promozione tra biancazzurri e Salernitana, che in caso di vittoria festeggerebbe il ritorno in Serie A in un clima surreale.

Sezione: News / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 19:30
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print