Denis Godeas, per sei mesi a Bari ai tempi di Tardelli allenatore dei galletti, ricorda comunque con piacere l’esperienza in biancorosso, da gennaio a giugno 2003. In esclusiva ai nostri microfoni racconta: “Di buono ci fu che arrivai in una situazione calcisticamente drammatica. Eravamo penultimi ed il clima non era dei migliori, attorno alla squadra. Nel girone di ritorno, per noi i risultati migliorarono. Giocai poco, perché ebbi qualche problema fisico, ma ci fu anche una questione tattica di fondo. Era difficile far coesistere in campo due centravanti come me e Spinesi, abituati a fare gli stessi movimenti. Valdes, che aveva caratteristiche diverse, da seconda punta, ci risolse molte partite.”

Dodici presenze ed una rete, per lui, in quel semestre: “Fu una bella esperienza comunque, perché quando arrivai conoscevo pochissime persone. E mi son trovato bene, ho conosciuto tanta gente per bene. Feci un solo gol, decisivo, in pieno recupero, al “S. Nicola” contro il Messina. Ho amici siciliani che quella realizzazione, da ex giallorosso, me la rammentano spesso.”

Sezione: Amarcord / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 19:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print