Ex pilastro del centrocampo biancorosso ed attualmente allenatore, Massimo Donati è intervenuto ai nostri microfoni per parlare della situazione del Bari. Ecco le sue parole: “Stallo della società? Credo sia un periodo di profonda riflessione che i vertici dirigenziali si son presi per arrivare alla scelta giusta a partire dall’allenatore, se confermare Vivarini o virare su un altro profilo. Credo sia logico che quando c’è da fare una scelta importante c’è bisogno di più tempo: la società ha dimostrato di avere basi solidi e di avere le intenzioni di salire facendo sforzi economici. Il finale non è stato dei migliori e quindi si sta già lavorando per la soluzione giusta”.

In merito agli scenari per la prossima stagione, questo il pensiero di Donati: “Personalmente quando giocavo andavo sempre a cercare piazze con pressione come Bari: la città vive in qualsiasi categoria sotto pressione e per me è un fattore positivo perché significa che c’è grande passione. Nel prossimo campionato bisognerà partire bene stavolta facendo subito delle vittorie delle file perché quando si parte forti la gestione della stagione cambia in positivo”.

Conclusione, infine, sulla prossima guida tecnica del Bari: “Un profilo giusto potrebbe essere il sottoscritto (ride, ndr): ho fatto il vice di Angelo Alessio dopo aver fatto la trafila di tutte le giovanili ed ora sto cercando una squadra con tanta pressione per poter partire. A Bari c’è tantissima pressione ed a me piace lavorare così, non mi sto candidando ma tutto è possibile. Credo che il Bari debba scegliere un profilo con la giusta voglia e la giusta fame per raggiungere gli obiettivi che si son prefissati”.

Sezione: Esclusive / Data: Gio 13 agosto 2020 alle 19:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print