Una Viterbese in piena emergenza affronterà domani il Bari di mister Auteri. Tra infortuni, Covid e squalifiche sono tanti i giocatori che daranno forfait per il match contro i biancorossi. Per parlare di questo e dei temi della partita è intervenuto ai nostri microfoni il ds dei gialloblu Francesco Pistolesi: "Abbiamo avuto quattro giocatori positivi al Covid, di cui Palermo deve ancora tornare negativo, Antezza è tornato ieri e De Falco e De Santis solo una settimana fa. Abbiamo Markic e Simonelli infortunati che non sappiamo se li recuperiamo per domani, anche se sono dieci giorni che non si allenano. Besea e Cappelluzzo, Borsellino si allenano con noi da circa quattro giorni, ma non giocano ormai da mesi, mentre Baschirotto è squalificato. E' il momento peggiore per affrontare il Bari. Purtroppo il Covid è stata una situazione che ci ha un po' 'ucciso', non ci siamo allenati per una settimana e non potevamo prendere ragazzi per via della burocrazia. Passiamo domani e dalla settimana prossima inizierà il nostro campionato".

Finora la Viterbese ha ottenuto un punto in classifica, frutto di un pareggio con la Ternana e due sconfitte con Turris e Avellino: "La Ternana è insieme al Bari la grande favorita per vincere il campionato e in Umbria abbiamo fatto una grande prestazione in 10 dal ventesimo del primo tempo in quanto è stato espulso Tounkara per un errore dell'arbitro. Con l'Avellino, altra squadra che lotterà fino alla fine, abbiamo fatto una grande partita e al 96esimo abbiamo preso gol, dopo un'altra espulsione dubbia nei minuti finali. A Torre del Greco prendiamo un gol fantasma e pareggiamo subito, ma nella ripresa segnano un gol all'incrocio che ci taglia le gambe, meritando la sconfitta. Quindi un po' gli arbitri, un po' il Covid, un po' il rallentamento negli acquisti hanno causato questa situazione. Non dobbiamo comunque cercare alibi, bisogna lavorare sodo e domani scenderemo in campo dando il meglio".

Pistolesi dà un giudizio sul Bari alla luce delle prime giornate di campionato: "Il Bari ha un anno in più d'esperienza, quindi analizzando gli errori dell'anno scorso si possono trarre benefici. In più la squadra è stata cambiata di parecchio, con giocatori più congeniali alla categoria. La società è solida, il pubblico è caloroso. Penso che insieme alla Ternana e all'Avellino sia la favorita alla promozione. Poi c'è Auteri, un allenatore esperto che conosce la categoria alla perfezione. Sa quello che deve fare e reggere la pressione. Ci sono tutti i presupposti affinché il Bari possa andare in B".

Un commento sulle ambizione della Viterbese e sulla partita di domani: "Secondo il mio giudizio la Viterbese è più completa dell'anno scorso, con doppioni in ogni ruolo. Ovviamente sarà il campo a parlare, ma se tutto l'ambiente darà fiducia e pazienza a questa squadra, io penso che noi potremo dare filo da torcere a chiunque. Il Bari domani viene da primo in classifica e da una vittoria al novantesimo, quindi nel massimo delle potenzialità. Al contrario noi abbiamo una situazione quasi critica. Nelle difficoltà però si tira il massimo: siamo agguerriti e lo dimostreremo".

Sezione: Esclusive / Data: Sab 10 ottobre 2020 alle 19:30
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print