Tuffo nel passato con Carlo Regalia. Al Tbsport su TeleBari, l'ex diesse biancorosso ricorda i suoi trascorsi in Puglia: "I giocatori che più hanno meravigliato la maggior parte dei tifosi son stati quelli presi dal Como: da Pedone a Zambrotta, passando per Sala che era passato quasi inosservato. Era capibile la diffidenza perché erano calciatori che non si conoscevano. Ho avuto modo di constatare che venivo contestato quando li prendevo i calciatori e poi quando li vendevo. La cosa che più mi appaga è che questi calciatori che sono andati nei grandi club han fatto i titolari: addirittura Zambrotta è diventato campione del Mondo. Mangone? Ha vinto la coppa Italia con la Roma, caratterialmente era un timido, cresciuto in Lombardia. Quindi è arrivato a Bari timoroso, ma poi ha dimostrato subito. Io giocavo su questo, porto due casi: Zambrotta e De Ascentis. Il Milan li aveva portati con la Primavera a fare una tournée all'estero: loro dicevano che come loro tanti, io li ero andati a vedere. La famiglia di Zambrotta mi chiese di aspettare un anno per prenderlo perché doveva finire la scuola: io ero sicuro. Il Milan li aveva bocciati per poi dopo prendere De Ascentis per 14 miliardi e Zambrotta quando non si reggeva più in piedi".

Sezione: Gli ex / Data: Ven 24 Maggio 2019 alle 17:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print