Un passo falso pesante, destinato a condizionare il campionato del Bari. Il Potenza viola il S. Nicola, trionfando 2-0 grazie ad una doppietta di Baclet. Clamorose le occasioni fallite, nella ripresa, da Antenucci e Perrotta. Per Carrera c'è ancora molto da lavorare

FRATTALI 6 – Incolpevole sui gol, spettatore dell’incontro per lunghi tratti.

CELIENTO 5 – Dubbio il rigore fischiato a favore del Potenza per un suo fallo di mano. Spinge molto, ma senza costrutto.

MINELLI 5,5 – Anche lui partecipa all’errore di tutto il pacchetto difensivo biancorosso, sulla seconda segnatura potentina. Il meno peggio, lì dietro, per il resto della gara.

PERROTTA 5 – Fa troppo spesso confusione, anche in proiezione offensiva. Baclet gli sfugge spesso, e i risultati si vedono.

SARZI 5 – Inizio guardingo, poi si vede molto, anche in avanti. Molti cross, ma poco precisi.

DE RISIO 5,5 – Cerca di mettere ordine, in una partita difficile. Gara senza infamia né lode.

LOLLO 5 – Spesso impreciso, il simbolo della sua partita è un tiraccio scagliato verso la porta degli ospiti, finito molto lontano dai pali.

70’ BIANCO 5,5 – Cerca di essere utile nel corso degli ultimi assalti biancorossi, ma si nota davvero poco.

MARRAS 4 – Prova incolore, non salta mai l’uomo e perde molti palloni. L’eroe di Castellammare, oggi, è un fantasma. E si fa anche espellere.

ANTENUCCI 4,5 – Ci prova parecchio, senza esito. Da un uomo della sua esperienza, è lecito attendersi di più. Che errore, a pochi metri dalla linea di porta, all’inizio della ripresa.

D’URSI 5 – Nel primo tempo sfiora il gol. Corre e si propone, ma non va oltre la buona volontà.

57’ ROLANDO 6,5 – L’ultimo ad arrendersi. Le sue accelerazioni mettono in crisi la difesa lucana. Il gran pallone servito ad Antenucci è solo da spingere in rete. Ma il compagno non lo fa. Merita una chance dal primo minuto.

CIANCI 5,5 – Lotta, ma è una giornata storta, per lui e per tutta la squadra. Una punizione respinta dalla barriera, un tiro ben parato e poco altro.

CARRERA 5,5 – La prima sconfitta sulla panchina del Bari. Prova a cambiare le cose con i cambi, senza riuscirci. Per far tornare il priscio, tocca vincere a Terni.

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 19:37
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print