Con ventiquattro gol subiti in trenta gare, il Bari ha maturato la quarta migliore difesa del torneo. Tre i gol incassati in altrettante gare negli spareggi promozione.

Di seguito, a stagione ufficialmente conclusa, le pagelle finali della retroguardia:

FRATTALI 6.5 E’ uno dei pilastri da cui ripartire la prossima stagione. Un lieve calo nel girone di ritorno non può cancellare quanto di buono fatto nella prima parte di campionato;

MARFELLA 6 Scende in campo in tre circostanze in cui prende gol solo su calcio di rigore. Un lusso averlo come dodicesimo in serie C;

DI CESARE 7.5 Il migliore della retroguardia biancorossa. Nonostante le 37 primavere, per costanza di prestazioni, il capitano si conferma un lusso per la categoria. E’ sempre il primo a metterci la faccia e l’ultimo a mollare;

SABBIONE 6.5 Stagione positiva. Meno elegante del capitano ma altrettanto efficace;

PERROTTA 6 Una discreta stagione per l’ex Pescara che mette a segno anche due marcature, di cui una decisiva nel pari di Reggio Calabria;

BERRA 6 Nel girone d’andata è il titolare sull’out destro e fa il suo, pur non brillando eccessivamente;

COSTA 6 Comincia la stagione nel peggiore dei modi. Con la cura Vivarini è cresciuto ma da un calciatore di categoria superiore come lui ci si sarebbe aspettato qualcosa in più;

CIOFANI 5.5 Le sue prime prestazioni sono incoraggianti. Mezzo voto in meno per i playoff dove mostra una condizione fisica approssimativa. Grave l’errore su Kargbo in finale.

CORSINELLI 5.5 Colleziona diciotto presenze, la maggior parte da subentrato ma non convince appieno;

Sezione: Il Pagellone / Data: Gio 23 luglio 2020 alle 16:00
Autore: Mario Caprioli
Vedi letture
Print