La mancata promozione in Serie B ha messo fine all'avventura di Karim Laribi con la maglia del Bari. Il fantasista, autentico lusso per la terza serie, è ritornato così all'Hellas Verona, club da cui era in prestito. Nei suoi mesi in biancorosso l'andamento non è stato all'altezza delle aspettative ma la sua assenza in campo si farà sicuramente sentire. Poca incisività a parte, il peso e l'importanza all'interno dello scacchiere tattico dei galletti è sempre stato elevato.

Nel corso del prossimo calciomercato, che ripartirà ufficialmente il 1 settembre (chiusura il 5 ottobre), la società dovrà dunque cercare un nuovo acquisto di rilievo in quella zona del campo. A prescindere dal modulo e dalla conferma di mister Vivarini, al Bari manca un 10, un uomo di qualità, capace di saltare l'uomo e dare quel pizzico di imprevedibilità e fantasia fondamentale negli ultimi 30 metri. Probabilmente la squadra dovrà essere riassettata meglio in tutti i reparti ma serve necessariamente un uomo con queste caratteristiche, un'assenza pagata a caro prezzo nella prima parte della stagione appena trascorsa. I numeri incredibili della coppia d'attacco composta da Antenucci e Simeri non possono però far passare in secondo piano le difficoltà mostrate dalla squadra in alcune partite, soprattutto i big match, ad imporsi nella trequarti avversaria e a creare vere occasioni da gol. 

L'ultimo giocatore di caratura e dal livello tecnico superiore è stato Franco Brienza, che nonostante l'età avanzata ha spesso scombinato i piani delle avversarie tra gol e assist. La piazza, inoltre, vedrebbe con grande interesse un innesto di tali proporzioni e magari potrebbe riportare quell'entusiasmo perso dopo il ko nella finale playoff. Tra i calciatori attualmente monitorati spicca sempre quel Nikola Ninkovic, probabilmente un 10 atipico, ma su cui difficilmente si possono avere dubbi per le potenzialità e le giocate mostrate in cadetteria.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 16:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print