Bari e Ternana, difese a confronto: Di Cesare e Mammarella i leader

Il "nuovo" Bari concede quasi nulla
09.10.2019 13:00 di Claudio Mele   Vedi letture
Bari e Ternana, difese a confronto: Di Cesare e Mammarella i leader

Domenica pomeriggio il 'S. Nicola' vedrà in scena il big match tra Bari e Ternana. Le due squadre arrivano alla partita nel miglior momento possibile: il Bari, dopo la sconfitta di Francavilla che è costata la panchina a mister Cornacchini, ha raccolto 7 punti nelle ultime tre giornate, grazie alla cura Vivarini, mentre la Ternana nelle ultime quattro giornate ha ottenuto 10 punti, frutto di tre vittorie e un pareggio. 

Sarà sfida anche tra le difese delle due squadre. Un dato molto interessante da analizzare è come la Ternana, in sette delle otto giornate di campionato, abbia sempre subito almeno un gol dal suo avversario, per un totale di 9 reti incassate. L'unico clean sheet è arrivato alla seconda giornata, nel match interno contro il Potenza. Più in particolare è capitato spesso che le fere passassero in vantaggio, per poi venire recuperate e successivamente ritornare davanti. E' infatti il 2-1 o 1-2 il risultato più frequente per i rossoverdi in questo avvio di stagione. 

Il Bari invece vanta solo 7 reti subite e 3 clean sheets. E' significativo osservare che nell'era Vivarini è solo una la rete incassata dai biancorossi, quella su calcio di rigore da parte del Monopoli, con Marfella che in due occasioni non ha dovuto raccogliere palloni dalla porta. Questo fa capire come Vivarini abbia puntato prima di tutto a correggere la fase difensiva, dando, come spesso ribadito dai difensori del Bari, nuovi concetti di linea difensiva che sembrano funzionare al meglio.

E' presto ancora per dire con quali moduli le squadre si affronteranno, però si possono elencare i possibili protagonisti nelle difese. Nel Bari il pilastro è Di Cesare, coadiuvato da Perrotta e Sabbione. Berra e Costa sono stati schierati nell'ultima uscita con ottimi risultati. Nella Ternana l'uomo in più è Mammarella, per anni terzino del Lanciano e della Pro Vercelli in Serie B con un piede fatato a cui bisogna fare attenzione. L'ex Sini dovrebbe non essere della contesa, mentre Suagher e Bergamelli potrebbero comporre il duo di difesa. Occhio anche all'altro terzino Parodi e Russo, quest'ultimo già in gol per due volte in questa stagione.