10 domande e 10 risposte sul futuro del Bari, dal mercato alle questioni di campo.

1. Che tipo di giocatore è Maita e quale contributo può dare? 

In alcuni momenti della stagione il Bari è sembrato peccare dal punto di vista della fluidità di gioco, soprattutto quando Hamlili è stato fuori. L'infortunio dell'italo-marocchino ha reso urgente un intervento in quella zona del campo, e Maita può essere quel profilo in grado di dettare i ritmi e di facilitare quelle geometrie che spesso sono venute meno. 

2. La situazione Laribi continua ad essere in stallo. Il giocatore può arrivare o la trattativa è destinata a saltare?

Tutto dipende dalla volontà del calciatore, che al momento non è convintissimo dall'idea di scendere di categoria, dato che è in un club di primo piano in B ed è sotto contratto con il Verona, che sta facendo un'ottima stagione in A. L'accordo con l'Empoli, dov'è in prestito, e con i gialloblu c'è già.

3. In quali altre operazioni è impegnato il Bari?

Il Bari sta lavorando soprattutto sulla pista Ninkovic, che dopo uno stallo durato diverse settimane si è riaperta nelle scorse ore. Il calciatore dell'Ascoli ha già lavorato con Vivarini e garantirebbe ai biancorossi qualità ed esperienza.

4. Siamo oltre la metà di gennaio. Il Bari è in ritardo sul mercato?

Sicuramente avere in tempo alcuni giocatori avrebbe fatto comodo, ma la dirigenza ha incontrato diverse difficoltà, soprattutto quando è andata a trattare con i vari calciatori. La situazione relativa a Laribi si è ripetuta in diverse occasioni, dato che diversi obiettivi non erano convinti della discesa in Serie C.

5. Dopo Floriano sono possibili altre cessioni?

Da tempo era evidente che il numero dieci non era in grado di inserirsi nel nuovo modulo con il quale Vivarini è riuscito a dare ordine alla squadra. Possibili partenze potrebbero esserci solo in caso di innesti nei vari reparti, ma al momento non c'è nessuna operazione impostata.

6. Quello contro la Viterbese è stato un brutto stop nella ricorsa alla Reggina. Cosa è mancato? 

Probabilmente le gambe dei calciatori erano arruginite dopo la lunga sosta e l'intesa non era al massimo, dato che gli errori sono arrivati soprattutto in fase di costruzione. La consolazione può derivare dal fatto che la prova di Viterbo è stata troppo brutta per essere vera: da qui in avanti i biancorossi possono solo crescere. 

7. La rincorsa alla Reggina è ancora possibile?

Da questo punto di vista questa settimana sarà decisiva. Vincendo le prossime due e superando i granata nello scontro diretto che si terrà domenica 26 i biancorossi possono tornare a sperare: ma attenzione a non sottovalutare gli impegni con Rieti e Sicula Leonzio per concentrarsi solo sulla Reggina, perché gli uomini di Vivarini non possono permettersi di perdere ulteriori punti per strada.

8. Quali possono essere le armi in più dei biancorossi per svoltare nella seconda parte di stagione?

Senza dubbio potrebbero tornare utili più reti provenienti dal centrocampo, dato che in questa prima parte di stagione la mediana è stata carente in zona gol. La ricerca di profili con una buona dimestichezza in zona offensiva va senza dubbio in questa direzione. 

9. Ora il Bari deve iniziare a guardare anche ai play-off. Quali sono le principali difficoltà?

L'incognita sarà data soprattutto dal fatto che in gare secche o ad andata e ritorno gli effettivi valori in campo possono essere alterati. Se il Monza dovesse centrare la B diretta il Bari sarà la squadra più forte, ragion per cui con una buona posizione in classifica nella regular season le possibilità di promozione sarebbero comunque buone. 

10. Vivarini sta facendo senza dubbio un ottimo lavoro, in cosa potrebbe ancora migliorare il suo Bari?

La mano del tecnico senza dubbio si vede, dato che dal suo arrivo i biancorossi non sono mai stati sconfitti. Sarebbero però da evitare alcuni pareggi come quelli capitati contro Viterbese, Teramo e Vibonese, in cui il Bari ha mostrato diverse fragilità mentali: crescere da questo punto di vista permetterebbe di salire di un ulteriore step nel processo di maturazione.

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 18 Gennaio 2020 alle 22:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print