Dopo la vittoria di ieri nel match contro la Ternana, il difensore biancorosso Valerio Di Cesare ha commentato ai microfoni del Tg regionale della Puglia il momento di forma dei biancorossi. "Adesso siamo contenti dato, non essendo partiti bene. Stiamo facendo bene, abbiamo trovato la quadratura. Siamo contenti per essere tornati in alto. Vivarini non ha portato nuovi stimoli, però, sebbene non voglio parlare del passato, le cose non andavano bene prima. Adesso abbiamo fatto 10 punti in quattro partite. Bisogna continuare così, ma non abbiamo fatto ancora nulla. Il campionato è  lunghissimo" le parole del capitano dei galletti.

Sul match di ieri: "Avevamo davanti la prima della classe. La Ternana è una squadra molto forte. Abbiamo disputato un grande secondo tempo. Abbiamo fatto bene, ma ci sono ancora grandi margini di miglioramento. Dobbiamo arrivare in maniera un po' più fluida a servire gli attaccanti. In rosa cè uno come Mirco Antenucci che è un giocatore stratosferico che non c'entra nulla con questa categoria. C'è da migliorare ma siamo sulla strada giusta".

Sulla difesa e le motivazioni personali: "Stiamo facendo bene. Manca solo il gol di Perrotta per essere al completo (ride,ndr). Siamo bravi, e dobbiamo sfruttare sempre di più le palle inattive. Nel calcio moderno sono importantissime. Bari ti dà motivazioni enormi. Sono sceso in Serie D, una categoria che non avrei mai fatto, solo per il Bari. Qui c'è un progetto importante. Spero di fare come a Parma".

Sulla prossima sfida ad Avellino: "Il campionato è molto livellato. La classifica in questo momento non conta tantissimo. Andremo ad affrontare una squadra in crisi. Sarà una partita totalmente diversa da quella di ieri, perché ci aspetta un clima diverso. Dovranno fare risultato, sarà molto importante per noi".

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 16:15
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print