Dionisi, Baraye, Ceravolo, Scavone: i big sfortunati in cerca di riscatto

12.06.2019 18:00 di Gabriele Bisceglie   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Dionisi, Baraye, Ceravolo, Scavone: i big sfortunati in cerca di riscatto

Il Bari, più o meno sottotraccia, sta continuando a sondare il campo per i suoi primi acquisti. Tra i nomi attualmente più in voga ci sono alcuni big che, però, giungono da un’annata davvero sfortunata. Per il Bari, dunque, si prospetterebbe una duplice scommessa in caso di decisivo affondo: convincere i calciatori, ed i rispettivi club, a scendere di categoria e, in più, autoconvincersi sulla bontà dell’affare. Acquisti che potrebbero prefigurarsi come rischiosi, ma che potrebbero in seguito rivelare dolci sorprese, grazie alla voglia di rivalsa presente in tutti loro.

Il nome più sfortunato nello scorso campionato è sicuramente quello di Federico Dionisi. Attualmente accostato a più riprese al Bari, viene da un anno in serie A davvero travagliato. Pronti via, il capitano del Frosinone ha dovuto fare i conti con un grave infortunio il 12 agosto 2018, nel match di Coppa Italia contro il Sudtirol. I successivi esami strumentali furono impietosi: rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro. Dopo ben 7 mesi, Dionisi è ritornato in campo il 17 marzo, quando ormai il Frosinone era in piena zona retrocessione. Nelle ultime giornate, Dionisi è riuscito anche a trovare la gioia del gol, esattamente dopo 365 giorni dall’ultima rete ufficiale. Al di là dell’ultimo anno, il suo ricco curriculum parla chiaro: sempre in doppia cifra negli ultimi dieci anni, ad eccezione del primo anno in A con i frusinati (9 reti) e della sua esperienza lusitana all’Olhanense (8 gol).

Altro nome in voga, ma che ha chiesto tempo per riflettere, è quello di Yves Baraye. Il suo ultimo anno non è stato molto esaltante, in quanto è stato messo fuori lista nella prima parte di campionato a Parma, ed è stato poi mandato in prestito al Padova. Qui, nonostante abbia ritrovato la titolarità e sia andato a segno per due volte, ha dovuto fare i conti con la delusione per la retrocessione in serie C. Baraye, però, tornato ora alla base, non è un profilo assolutamente da sottovalutare. Il senegalese, infatti, fu autentico protagonista con la maglia del Parma in tutta la sua scalata, dalla serie D fino all’ultima promozione in A. Dopo le 20 reti realizzate tra i dilettanti, Baraye si è davvero superato nel suo ultimo anno in serie C. Compresi i play-off, ha realizzato la bellezza di 11 reti, trovando inoltre 9 assist.

Fabio Ceravolo è un altro profilo big spuntato nelle ultime ore fra i rumor del mercato. Appena due i gol trovati nell’ultima serie A con il Parma. Per lui, quindi, si potrebbe prospettare un ritorno nelle serie minori, in cui è considerato un bomber implacabile. Soprattutto in serie B, Ceravolo ha realizzato caterve di gol negli ultimi anni: ultimo exploit appena due stagioni fa a Benevento con le sue 21 reti, centrate tra campionato e play-off.

Non è un attaccante, ma per la serie C è un ottimo profilo d’esperienza. Manuel Scavone, centrocampista con un passato nel Bari, ha vissuto un’ottima prima parte di stagione a Lecce, in cui ha trovato 2 reti. Stagione interrotta bruscamente dal bruttissimo infortunio subito nella sfida con l’Ascoli. Per Scavone, da allora, più nessuna presenza, ad eccezione di soli 3 minuti nell’ultima gara della promozione. L’ex Pro Vercelli, però, è un ottimo interprete della mediana, e nella sua carriera è riuscito a realizzare ben 16 gol in serie B e 8 in serie C.