"Calcio d'agosto, non ti conosco", dice un noto proverbio che invita a prendere con le pinze quanto fuoriesce dai campi di gioco agli albori di ogni stagione. A maggior ragione questo detto può e deve essere applicato nel mese di luglio, quando il Bari - non più tardi di ieri - è sceso in campo contro una giovane Fiorentina con pochi giorni di lavoro sulle gambe ed una rosa nuova ed ancora incompleta.

Gli uomini di Giovanni Cornacchini non hanno mostrato particolare brillantezza, soprattutto nei primi minuti di gioco, e la cosa non deve stupire, in virtù dei pesanti carichi di lavoro svolti negli ultimi giorni. Manca ancora, ed anche in questo caso avrebbe sorpreso il contrario, l'intesa fra i vari calciatori della rosa biancorossa. Ad eccezione di qualche superstite della scorsa stagione, la maggioranza dei titolari ha iniziato il percorso di conoscenza solamente ad inizio ritiro, ragion per cui gli automatismi mancano ancora: questo sarà uno degli aspetti su cui bisognerà maggiormente lavorare nel corso delle prossime settimane

Ma, al netto delle doverose attenuanti, quali indicazioni lascia la prima amichevole della formazione biancorossa? A centrocampo serviranno rinforzi, e la società sta lavorando in questa direzione, ma si sono viste giocate interessanti. Oltre al solito brillante Hamlili, Cornacchini ha piacevolmente scoperto le qualità del nuovo arrivo Kupisz, instancabile motorino apparso subito in grande condizione. Il polacco è un calciatore con le caratteristiche che nella scorsa stagione sono mancate e sarà senza dubbio utile in un campionato fisico quale sarà la prossima C.

Gradita sorpresa anche il giovane centrale Esposito, il migliore dei ragazzi arrivati in prova dal Napoli; bene Simeri, che dovrà essere riprovato come seconda punta al fianco di Antenucci. Fra le indicazioni arrivate dall'amichevole di ieri anche la necessità di rinforzare la fascia destra, dove Mezzoni non ha impressionato.

Una partita non brillante, dunque, ma con spunti. Per vedere il vero Bari e dare dei primi giudizi bisognerà aspettare la fine della preparazione e l'inizio del campionato, con la rosa al completo ed i meccanismi definitivamente rodati.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 18 Luglio 2019 alle 19:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print