I biancorossi sono chiamati quest'oggi a confermare la buona vittoria col Foggia nel match sul campo della Juve Stabia. Non sarà una sfida banale quella contro le vespe, che numeri alla mano sono in ripresa dopo un gennaio molto turbolento in cui mister Padalino era finito sulla graticola. La Juve Stabia ha vinto in casa una sola volta nelle ultime sei giornate, lo scorso 31 gennaio, 2-0 sulla Vibonese; nel mezzo 2 pareggi e 3 ko dei campani. Il Bari di Carrera cerca la vittoria in trasferta che manca dal 17 gennaio: 0-1 a Bisceglie, seguito dalla sconfitta di Teramo e dal pareggio di Catania.

Nel nuovo Bari di Carrera segna solo Cianci: tutte le reti in queste prime tre partite portano la sua firma. In generale il Bari si è assestato su risultati ad Under: nelle ultime dieci giornate di campionato il Bari solo una volta, quando ci è riuscito e non è andato in bianco, ha segnato più di una rete a partita. E' successo nel vittorioso derby del 'San Nicola' sulla Virtus Francavilla, 4-1 lo scorso 24 gennaio. Nelle restanti sempre massimo un gol. Il trio Antenucci-Marras-Cianci è quello delle meraviglie per il Bari: su 49 punti in classifica dei biancorossi, i tre attaccanti, con le rispettive reti decisive, hanno portato ai galletti 31 punti (15 - 9 - 7 in sequenza), pari al 63,3% del dato globale.

La Juve Stabia affronterà i biancorossi questo pomeriggio priva di due elementi fondamentali come Orlando (capocannoniere delle vespe) e Fantacci. Pericolo numero uno sarà dunque Borrelli, giovane attaccante classe 2000 autore già di tre reti. Da tenere sott'occhio anche l'ex Marotta. Curiosità: la Juve Stabia è l'unica compagine del girone C ancora senza rigori a sfavore dopo ventisette giornate.

Prima volta tra Massimo Carrera e la Juve Stabia. Secondo confronto tra Pasquale Padalino e il Bari, dopo la sconfitta rimediata all'andata. Primo confronto anche tra il mister biancorosso e il tecnico nativo di Foggia.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 13:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print