La sfida di questa sera tra Bari e Catanzaro sarà particolarmente sentita per Giuseppe Statella. Il classe '88 è, infatti, cresciuto nelle giovanili biancorosse ma non è mai riuscito a trovare particolare spazio in prima squadra. Arrivato in Puglia a soli 13 anni, dopo aver superato un doppio provino, è rimasto di proprietà del club fino al Gennaio 2014 (quasi 13 anni complessivi prima del passaggio a titolo definitivo alla Pro Vercelli).

Dal suo esordio tra i professionisti con mister Antonio Conte, un Ascoli-Bari 2-0 del 3 Maggio 2008, sono seguite però solo altre cinque apparizioni (tutte in Serie B) con la maglia dei galletti: ancora due in quel Maggio 2008 e le restanti nel dicembre 2013 insieme a Roberto Alberti. Proprio in questi ultimi spezzoni (mai titolare) riuscì a realizzare la prima ed unica marcatura con la maglia biancorossa: la rete del definitivo pareggio in un Bari-Carpi 2-2

Nel mezzo tantissimi prestiti, sinonimo di squadre che non hanno mai veramente creduto in lui, tra Serie B e C: Salernitana, Benevento, Torino, Grosseto, Andria e Pavia. 

Per Statella non si tratta del primo ritorno al San Nicola da avversario. Nell'unico incrocio, datato Agosto 2016, il suo Cosenza fu sconfitto dai biancorossi per 1-0, grazie ad una rete di Monachello, in una gara valida per il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 23 Ottobre 2019 alle 15:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print