Giovanni D’Agostino, figlio del presidente dell'Avellino e amministratore unico della società che detiene le quote del club, ha parlato del momento della squadra e della sfida a distanza con il Bari: "I calciatori sanno bene che, nonostante il secondo posto in classifica, l’obiettivo resta quello. Non ci montiamo la testa anche perché sarebbe stupido e sbagliato sottovalutare realtà come Bari, Catania, Catanzaro. Ci godiamo sicuramente il secondo posto consapevoli che mancano 11 partite e che in palio ci sono 33 punti. I numeri, ad esempio, dicono che la Ternana è la prima squadra in Europa, ma finché la matematica ce lo consente, ci dobbiamo credere. In un campionato normale saremmo ad uno, due, tre punti dal primo posto. Sarebbe stato un bellissimo testa a testa con il Bari, con il Catania pronto a dare fastidio. Tra 15/20 giorni sapremo se i giochi per il primo posto saranno definitivamente chiusi, dopodiché ci concentreremo solo ed esclusivamente sul secondo posto e sul testa a testa con il Bari. Ho avuto modo di conoscere la famiglia De Laurentiis ed ho capito che anche loro vogliono fortemente raggiungere l’obiettivo".

Sezione: News / Data: Gio 25 febbraio 2021 alle 22:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print