Michele Criscitiello, direttore di tuttomercatoweb.com, ha espresso il suo pensiero in merito alla programmazione che i politici del calcio potrebbero attuare in questo momento di pausa forzata. Ecco un estratto del suo editoriale in cui ci si sofferma sulle possibili novità in tema di diritti TV e riforma dei campionati: "Questa volta la politica del calcio può fare poco: programmare ma aspettare. Parlare con il Governo per ottenere maggiori vantaggi fiscali quando il campionato riprenderà. Maggio o settembre. La verità è che tutto il sistema, questa volta, dovrebbe sfruttare questa lunghissima pausa per ridarsi delle regole. Da cambiare, con lo Stato, la legge sui diritti tv ed abolire il decreto dignità. Consentire alla serie C il semiprofessionismo e tagliare, quanto prima, il numero dei club in A, in B e in C. Ne bastano 18 in A, 18 in B, 40 in C (2 gironi da 20) e 100 in D (5 gironi da 20)".

Sezione: News / Data: Lun 23 marzo 2020 alle 23:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print