Quello visto ieri contro il Potenza è stato un Bari in controtendenza con le ottime prestazioni disputate nell’ultimo mese dalla compagine di Carrera. Un approccio alla gara poco determinato ha portato i galletti a dover rincorrere un doppio svantaggio già nel primo tempo; a nulla sono valsi i tentativi arrembanti della seconda metà di gara. L’undici biancorosso è apparso statico all’inizio della gara e poco lucido e incisivo nel secondo tempo.

CHI SALE - In una giornata così opaca per i colori biancorossi non è facile rintracciare profili che si siano distinti per una prestazione brillante, tuttavia è balzato agli occhi l’impatto pimpante e dinamico sulla gara del subentrato Gabriele Rolando. Sulla fascia destra l’ex Reggina più volte ha impensierito i terzini avversari, riuscendo a guadagnarsi lo spazio per il cross dal fondo. Nella mezz’ora di gioco a sua disposizione Rolando non si è mai risparmiato e fino all’ultimo ha provato a rimettere in gioco i galletti.

CHI SCENDE –Nella partita di ieri Manuel Marras non è riuscito a replicare la prestazione esaltante di mercoledì scorso e quasi mai è riuscito a creare grattacapi alla difesa avversaria. Il suo consueto dribbling nello stretto ieri non ha funzionato e l’unica occasione da rete giunta sul suo sinistro si è spenta sul fondo. A conclusione di una giornata da archiviare per il dieci biancorosso è arrivata l’espulsione, provocata da un brutto intervento in scivolata al limite dell’area del Bari. Si ferma anche Mirco Antenucci: dopo lo svantaggio prova a spronare i suoi con un sinistro a giro, ma nella ripresa pesano i due errori sotto porta, insoliti per gli standard a cui il sette ha abituato gli spettatori dei galletti.

Sezione: News / Data: Lun 08 marzo 2021 alle 16:00
Autore: Michele Tedesco
Vedi letture
Print