Multa per Frattali. Motivo: espressione blasfema, nel derby d'andata col Foggia. Di seguito il dispositivo ufficiale.

Vista la comunicazione della Procura Federale relativa al provvedimento di conclusione delle indagini di cui al procedimento n. 363 pf 20/21 adottato nei confronti del Sig. Pierluigi FRATTALI avente ad oggetto la seguente condotta:

PIERLUIGI FRATTALI, calciatore della SSC Bari Spa all’epoca dei fatti, in violazione dell’art. 4, comma 1, e dell’art. 37 del Codice di Giustizia Sportiva, per avere, nel corso della gara FOGGIA - BARI del 01/11/2020, ed in particolare a fine gara, uscendo dal terreno di gioco e rivolgendosi al quarto uomo sig. Federico Longo, pronunciato ad alta voce una espressione blasfema;

- vista la richiesta di applicazione della sanzione ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva, formulata dal Sig. Pierluigi FRATTALI;

- vista l’informazione trasmessa alla Procura Generale dello Sport;

- vista la prestazione del consenso da parte della Procura Federale; 

- rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione di € 500,00 (cinquecento) per il Sig. Pierluigi FRATTALI; si rende noto l’accordo come sopra menzionato.

Sezione: News / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 18:30
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print