Troppi pareggi hanno condizionato il cammino dei biancorossi in campionato, attualmente fermo ed in attesa di schiarite sull'eventuale ripresa.

Gli uomini prima di Cornacchini e ora di Vivarini ne hanno collezionato ben dodici, un numero decisamente alto considerando il livello della squadra. Un dato che pesa sulla classifica del Bari, secondo a meno nove dalla Reggina capolista, capace di impattare solo sei volte. Vediamo la situazione girone per girone, mettendo in evidenza l'alto numero dei galletti.

GIRONE C -  La Casertana si prende il gradino più alto del podio, con ben quattordici pareggi. Bari al secondo posto insieme a Vibonese e Paganese. Da rimarcare il dato del Monopoli: tre sole x, il che spiega il terzo posto in classifica a fronte di un alto numero di vittorie e sconfitte. 

Classifica Girone C per numero di pareggi:

Casertana 14; 

Bari, Vibonese, Paganese 12.

GIRONE A - La palma di squadra con più pareggi è della Pistoiese, che ne vanta quindici in ventisette partite. Anche in questo caso il Monza capolista ne ha totalizzati un numero congruo: sette, che insieme al Lecco è il numero più basso del girone. Un dato che esplicita il grande equilibrio del girone, Monza a parte.

Classifica Girone A per numero di pareggi:

Pistoiese 15;

Arezzo 13;

Pianese, Juventus U23 12.

GIRONE B - La squadra che più pareggia è il Gubbio di mister Torrente, a quota tredici. In questo raggruppamento si trova per la prima volta un'altra squadra seconda in classifica: la Reggiana, a quota dieci. Il numero più basso è del Sudtirol, che come il Monopoli ne ha tre ed è quarto in classifica. Il Vicenza capolista ne ha collezionati sette.

Classifica Girone B per numero di pareggi:

Gubbio 13;

Imolese, Piacenza 11;

Reggiana, Arzignano 10.

Sezione: News / Data: Lun 25 maggio 2020 alle 23:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print