Il Bari, a quota 23 gol, è attualmente il quarto miglior attacco del proprio girone. Se si considera il bilancio delle reti tra i reparti, ben 14 sono giunte da quello offensivo, in cui Antenucci si trova in prima linea con i suoi 9 sigilli. Stanno un po’ mancando, invece, i contributi dei centrocampisti, a segno solo per 3 volte in campionato. Ma il reparto arretrato, grazie a veri e propri difensori goleador, sta già ottemperando a questo problema.

L’ultimo difensore in ordine di tempo ad andare a segno è stato Di Cesare, salito a quota 2 gol nella scorsa trasferta di Bisceglie. Meglio di lui ha fatto, invece, il suo compagno di ruolo Sabbione, che si è già regalato ben 3 reti. Tra i tre difensori centrali scesi in campo fino a questo momento, manca all’appello il solo Perrotta, che resta comunque un potenziale pericolo in area avversaria.

Un minore contributo è giunto dai terzini. Solo Costa è riuscito a sbloccarsi sotto l’aspetto realizzativo, ma il suo aiuto è stato ugualmente considerevole con i suoi 4 passaggi decisivi effettuati. Berra e Corsinelli, seppur ancora a secco di gol, stanno invece sfornando tanti assist per propri i compagni: 3 per il primo, 2 per l’ex Piacenza. I due, però, potrebbero regalare ulteriori reti nel prosieguo di stagione. Infatti, appena un anno fa, Berra ha quasi raggiunto la doppia cifra con la maglia della Pro Vercelli, fermandosi a 9 gol.

Sulla falsariga della scorsa serie D, dunque, anche quest’anno i biancorossi stanno riuscendo ad andare spesso in rete dalle retrovie. In quarta serie ben 12 furono i gol della difesa contro i 6 del centrocampo. Similmente, pure in questa serie C, il Bari sembra essersi dotato di difensori con licenza ad attaccare.

Sezione: News / Data: Mer 13 Novembre 2019 alle 22:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print