Tangorra, ex difensore del Bari, si schiera fra gli scettici circa la conferma di Vivarini. Ecco le sue parole a La Gazzetta dello Sport: "Nessuno cancellerà la sua serie record di 27 risultati utili e l’identità che ha dato alla squadra da subentrato, senza preparazione e mercato estivo. Ne conoscevo pure la capacità di preparare le partite e studiare gli avversari. Ma nei momenti topici non ha fatto valere tutta l’esperienza maturata anche nelle categorie superiori. I segnali di un Bari incapace di chiudere le gare erano emersi già prima della sosta. Lo confermano i tanti pareggi, spesso subiti in rimonta. Ai playoff l’andazzo non è cambiato: Ternana e Carrarese hanno pareggiato entro il 90’ facendo tremare giocatori e tifosi. E in finale si è fatto poco per cambiare il copione . Anche le sostituzioni e il tardivo cambio di modulo non mi hanno convinto. Forse non era la rosa a lui più congeniale ma poteva e doveva fare di più".

Sezione: News / Data: Gio 30 luglio 2020 alle 09:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print