La Puglia è terra di passione e di tifo. Sono tante le tifoserie calorose che sostengono e difendono i propri colori nel bene e nel male. Nella storia ultracentenaria del Bari ci sono stati tanti derby con le altre cugine pugliesi. Ripercorreremo questi magici duelli interregionali, dalle blasonate rivali alle piccole cenerentole. Dopo la precedente puntata che trattava le sfide con il Martina Franca, ci spostiamo a Nord di Bari, a Bisceglie.

Si conta un unico storico precedente tra la piccola cittadina di 55.000 abitanti in provincia di Bari e il capoluogo di Regione. Il match, neanche troppo lontano, risale allo scorso novembre: un sonoro 3-0 dei biancorossi in trasferta. Nella gara del Ventura (stadio intitolato all'omonimo ex presidente biscegliese), una doppietta di Antenucci e il gol di capitan Di Cesare (alla centesima presenza con la maglia del Bari) permisero ai galletti di portare a casa i tre punti.

Fu una delle migliori prestazioni stagionali per gli uomini di Vivarini, sotto gli occhi del presidente Luigi De Laurentiis e dello Zar Igor Protti, acclamato per tutta la partita dal pubblico. La gara di ritorno in programma ad aprile è purtroppo saltata a causa dell'emergenza Covid-19. Adesso il Bisceglie si giocherà la categoria nei playout contro la Sicula Leonzio, in una gara in andata e ritorno in cui sarà obbligatorio vincere. 

Le due tifoserie sono amiche, come dimostrato nella gara citata. Da sempre i biscegliesi sono anche sostenitori del Bari, e nel corso del tempo hanno anche avuto modo di festeggiare e rinforzare questa amicizia. Nel 2011 infatti i nerazzurri hanno vinto al San Nicola la finale di Coppa Italia dilettanti Puglia, battendo il Liberty Monopoli. Un risultato che ha permesso al Bisceglie di qualificarsi per la Coppa Italia nazionale dilettanti, poi vinta contro il Pisa e che è valsa la promozione in Serie D.

Da ricordare anche la vicenda relativa al fallimento del Bari del 2018. La sera stessa di quella tragica giornata di luglio, il presidente del Bisceglie Nicola Canonico dichiarò in diretta Tv di aver intenzione di trasferire il titolo dei nerazzurri a Bari, permettendo così al club di ripartire per lo meno dalla Serie C. La risposta di tutto il popolo biancorosso fu un no secco, contrario all'idea di veder usurpata la storia e la tradizione di una squadra amica come il Bisceglie. Canonico si è poi tenuto il suo club, sebbene nel corso del tempo ha manifestato più volte l'intenzione di cedere il passo, e il Bari, come sappiamo, è andato alla famiglia De Laurentiis.

Sezione: Amarcord / Data: Sab 13 giugno 2020 alle 20:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print