Intervenuto ai microfoni di TuttoBari.com, l'ex giocatore biancorosso Sergio Volpi ha detto la sua sull'attuale momento del galletto: "I campionati sono tutti difficili, le aspettative che la piazza riponeva nei confronti della squadra erano alte. Migliorare questa rosa è difficile, ma la proprietà è importante e l'allenatore ha fatto anche categorie superiori, sapranno come muoversi al meglio".

Volpi continua parlando della marcia della Reggina​​​​​​, altra squadra in cui ha giocato: "Siamo solamente alla fine del girone d'andata, quindi teoricamente la rimonta non è impossibile. Chiaro, lì ora c'è grande entusiasmo dopo il cambio di proprietà. È una piazza calda, dove già normalmente il pubblico è vicino alla squadra, a maggior ragione ora che sono in cima alla classifica".

Sulle difficoltà riscontrate in alcune partite: "Tanti giocatori sono scesi di categoria, magari su di loro erano state risposte aspettative troppo alte. La questione più importante è quella relativa alla mentalità, molte squadre vengono a Bari con la testa libera, come avviene in A quando una piccola gioca contro una grande, perché sanno che possono permettersi di perdere e questo le aiuta".

Chiosa finale sul rapporto con la città di Bari: "Vivendo a Brescia mi è difficile tornarci, ma ho ricordi bellissimi. Sono arrivato giovanissimo e semi sconosciuto ed abbiamo vissuto due grandi stagioni, prima con una rimonta in B cominciata con una vittoria sul Lecce e poi con la salvezza in A".

Sezione: Esclusive / Data: Ven 13 Dicembre 2019 alle 19:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print