A caccia del bis. Il nuovo Bari di Carrera, sul difficile campo del Massimino, cerca conferme. Dare continuità alla vittoria col Monopoli e, magari, accelerare sul piano dell'identità e del gioco, sono le mission fascinose di una squadra che lotta ora per un secondo posto divenuto meno scontato. E allora, occhio ai progressi di una squadra che vuol rilanciarsi per un finale di stagione il più possibile ambizioso. E vincente.

QUI BARI: Ancora tanti indisponibili. Il Bari dovrà rinunciare a Di Cesare, Andreoni, Rolando, Citro e Antenucci, oltre allo squalificato Marras. Assenze pesanti. Carrera si aggrappa a Cianci: il bomber biancorosso, in rete mercoledì, guiderà l'attacco della squadra per cui ha sempre tifato. Una ghiotta opportunità, la prima da titolare. I dubbi riguardano il sistema e gli uomini che gli ruoteranno accanto. Dovesse Carrera dare continuità al 4-2-3-1, possibile chance per Mercurio (o Candellone defilato). Sabbione dovrebbe riprendere il suo posto in difesa, dopo il turno di stop per squalifica.

Bari (4-2-3-1): Frattali; Ciofani, Sabbione, Minelli, Sarzi; Bianco, De Risio; Mercurio, Maita, D'Ursi; Cianci.

QUI CATANIA: Formazione ricca di esperienza quella di Raffaele. In attacco c'è l'eterno Reginaldo.

Catania (3-4-1-2): Confente; Sales, Giosa, Silvestri; Calapai, Welbeck, Rosaia, Pinto; Golfo; Di Piazza, Reginaldo.

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 21 febbraio 2021 alle 07:30
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print