La gara di domenica tra Bari e Rieti è la classica sfida tra Davide e Golia. I biancorossi sono la seconda migliore difesa del Girone C con 14 reti subite (in coabitazione col Potenza), mentre i laziali sono la peggiore retroguardia del campionato con 43 reti al passivo. Gli amarantocelesti hanno anche un ulteriore record negativo: sono la squadra del Girone C che incassa più reti (9) nei primi quindici minuti di gara.

Il Rieti è anche una delle tre compagini del campionato che perde il maggior numero di punti nelle riprese rispetto ai risultati al primo tempo. Lo score, condiviso con la Sicula Leonzio e la Vibonese, è -7 per i laziali, in cui rientra il risultato dell'andata, quando il Bari andò sotto nel primo tempo e rimontò nella ripresa con le reti di Ferrari ed Antenucci.

Nessun precedente tra Vivarini e il Rieti, come anche tra il mister degli amarantocelesti Beni e il Bari. Piccola curiosità: Beni ha guidato il Bari nel campionato di Serie B come allenatore in seconda dal novembre 2016 al giugno 2017, quando il tecnico in prima dei biancorossi era Stefano Colantuono.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 17 Gennaio 2020 alle 23:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print