Con la legge Gravina, il Governo ha affidato pieni poteri al Presidente della Figc per eventuali cambi format, anche a campionato in corso. Il tema della riforma dei campionati è più vivo che mai, e lo stesso Gravina lo ha tenuto a precisare in un'intervista a Sky: "Se il campionato prossimo sarà in grado di ripartire il prossimo 12 settembre, andando a intensificare le gare ad esempio nel periodo natalizio, dovremmo chiudere nei tempi previsti. L'auspicio è che si riprenda con le stesse modalità che conosciamo, ma siamo pronti a valutare soluzioni alternative e eventuali cambi di format per la stagione 2020-2021".

Sui contratti in scadenza il 30 giugno: "Il tema è delicato, la FIFA ha dato indicazioni alle quali ci siamo attenuti. Cerchiamo di trovare un accordo con l'Associazione Italiana Calciatori per prorogare tutto fino alla fine della stagione, fissata per il 31 agosto".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 30 maggio 2020 alle 17:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print