Marco Perrotta è stato protagonista quest'oggi in conferenza stampa. "Il gol? Ci sto provando, e non ci sto riuscendo. Mi manca ma non è la cosa più importante. Speriamo arrivi il prima possibile - esordisce - Dobbiamo alzare l'asticella, mancano un po' di gol di difensori e centrocampisti. Il mio nuovo ruolo? L'ho già ricoperto a Pescara ed Avellino: ci sto lavorando, non si finisce mai di migliorare. C'è concorrenza, io cerco di dare il mio meglio per conquistarmi il posto da titolare. Ognuno ha le sue caratteristiche, sono un po' più difensore e spingo meno, ma il mister ci chiede di spingere, a volte mi riesce altre volte no, sto cercando di migliorare anche su questo, e col Rende l'ho fatto più spesso".

Sulle scelte che saranno effettuate quando rientrerà Costa, Perrotta analizza: "Nessuno deve sentirsi intoccabile. Siamo un gruppo di 25. Tra me e il mister c'è un rapporto che dura da anni, magari io mi sento molto stimato da lui, e cerco di migliorarmi. Quando saremo tutti a disposizione si vedrà: so che il mister fa il bene della squadra, e per me questo viene prima di quello personale. Vivarini è il mister che ho avuto per più di tempo ed è colui che mi ha insegnato di più, lo ringrazierò per sempre. Zeman? Per me un maestro, è stato un onore essere allenato da lui".

Il rendimento casalingo non sorride... "Col Teramo non meritavamo il pareggio. In casa cerchiamo di gestire il risultato e questo non deve succedere: dobbiamo continuare a far gol, anche quando siamo 1-0. Col Rende volevamo continuare a far gol, è una mentalità che dobbiamo portare avanti".

"La cosa che serve è non fare passi falsi, e vincere ovunque - prosegue Perrotta - A gennaio dobbiamo arrivare con più punti possibili, il nostro obiettivo è stare più in alto possibile. Poi il merito va anche alle altre squadre che stanno andando fortissimo. Noi non dobbiamo pensare alla Reggina ma a chi ci è sopra, dobbiamo fare uno step by step. Il campionato è lungo, dobbiamo lavorare su noi stessi. Il Potenza? E' una gara molto importante, dobbiamo vincere e finire bene l'anno. Da gennaio ci sarà il mercato, dobbiamo metterci tutti in mostra: la società farà le sue valutazioni".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 3 Dicembre 2019 alle 14:35
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print