Attualmente dopo diciassette giornate di campionato il Bari ha conquistato 33 punti sui 51 disponibili, piazzandosi al quinto posto in classifica alle spalle di Reggina, Potenza, Ternana e Monopoli. Nonostante ciò, se si analizzano le più recenti classifiche del Girone C di Serie C a fine girone d'andata, si scopre come i biancorossi siano in perfetta linea promozione diretta. Il problema è dunque che, come non mai, in vetta si corre, e pure parecchio.

Basti pensare che la Reggina, in caso di vittorie delle ultime due gare del girone d'andata, chiuderebbe a 49 punti. Nella precedente stagione la Juve Stabia, che viaggiava a ritmi altissimi, in un girone da 19 squadre (quindi una partita in meno rispetto all'attuale) chiuse a quota 43 punti - stabilendo un record assoluto. Un dato esemplificativo del campionato folle che si sta vivendo. 

Nelle precedenti annate invece il Bari sarebbe stato assolutamente in lotta per il primo posto. La stagione 2017/18 vide il Lecce campione d'inverno a quota 41 punti in un girone da 20 squadre (il Bari virtualmente sarebbe a -2). Nella stagione 2016/17 il Lecce e il Matera chiusero l'andata a 39 punti sempre in un girone da 20, con un percorso dunque potenzialmente speculare a quello di quest'anno del Bari.

Nella stagione 2015/16, in un campionato a 18 squadre, la Casertana stabilì il proprio parziale a quota 35, mentre nella stagione 2014/15 Salernitana e Benevento arrivarono a 40 punti in un torneo a 20 squadre (il Bari avrebbe viaggiato soltanto a -1).

Un campionato, quindi, sbagliato quello beccato dal Bari che proprio quest'anno, in C, ha trovato ritmi davvero incessanti. Riusciranno i galletti a compiere l'impresa?

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 4 Dicembre 2019 alle 10:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print