Il calciomercato del Bari si appresta ad entrare nel vivo. Ai nomi noti - Laribi e Ninkovic - si è aggiunto quello di Mattia Maita, individuato per sostituire l’infortunato Hamlili. La dirigenza biancorossa si muove con estrema cautela, ben sapendo che i rinforzi dovranno necessariamente aggiungere qualità ad una rosa costruita per vincere. 

Classe ‘94, originario di Messina, Maita è cresciuto nella Reggina. Con la casacca amaranto ha esordito in serie B nella stagione 2010/11 - quaranta minuti contro il Sassuolo - poi tanta Lega Pro. 

Catanzaro, Rimini, Lumezzane ed ancora Catanzaro, squadra in cui milita dal 2015/16. Dotato di buona tecnica, pregevole visione di gioco - abile nel dettare i tempi di gioco e nel verticalizzare - e spiccato senso della posizione, può giocare da centrocampista centrale - piede destro - o da mezzala. Nella stagione corrente ha totalizzato diciannove presenze in campionato, e tre apparizioni in Coppa Italia di Lega Pro. Non ha ancora realizzato alcuna rete, pur essendo dotato di un tiro dalla distanza estremamente pericoloso.

Nelle preferenze di Vivarini avrebbe superato Francesco Corapi, destinato proprio al Catanzaro, squadra della città in cui è nato. Per Maita ci sarebbe da battere la concorrenza del Cosenza, ma i Galletti sarebbero in vantaggio.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 16 gennaio 2020 alle 10:00
Autore: Raffaele Garinella
Vedi letture
Print