Da un lato provare a non rompere quel filo sottile che tiene ancora aperte le possibilità di primato, dall'altro lavorare per blindare il secondo posto. Sono questi gli obiettivi di un Bari che questa sera affronterà la Ternana, quarta in classifica a sei lunghezze dai pugliesi: un successo sarebbe importantissimo per creare un solco importante con una seria rivale nella corsa per la piazza d'onore.

La trasferta del Liberati non sarà semplice, poiché di fronte ci sarà una delle formazioni più attrezzate del campionato. La squadra di Gallo, però, non sta attraversando il suo momento migliore, dato che il successo, fra campionato e coppa, manca da ben sei partite. Ma proprio per questo rossoverdi sono pronti a dare il massimo per invertire la rotta: una sconfitta, infatti, chiuderebbe con ogni probabilità la finestra secondo posto ad una società che punta a ritrovare quella brillantezza mostrata nel girone d'andata.

A destare la preoccupazione di Vincenzo Vivarini tante facce note ai tifosi che ogni domenica affollano le tribune dello Stadio San Nicola. Miglior marcatore è infatti quell'Anthony Partipilo cresciuto proprio con addosso la casacca biancorossa, che con sei reti all'attivo conduce questa graduatoria a pari merito con Alexis Ferrante. A seguirli, a quota cinque, un'altra vecchia conoscenza come Daniele Vantaggiato, mentre non sarà della sfida per infortunio uno degli ex più attesi, ovvero Marino Defendi

Nonostante un passato importante, che ha visto la Ternana spesso protagonista nei campionati di B, sono solamente due le partecipazioni del club alla massima serie, a metà degli anni Settanta. Periodo breve ma intenso, dato che in quel frangente gli umbri conquistarono la ribalta nazionale per l'innovativo stile, noto come gioco corto ideato dall'allora tecnico Corrado Viciani, con il quale stupirono tifosi ed addetti ai lavori.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 26 Febbraio 2020 alle 14:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print