Vincenzo Vivarini è intervenuto quest'oggi in conferenza stampa alla vigilia della sfida col Rieti. Un ritardo ha caratterizzato l'arrivo del tecnico dinanzi ai cronisti, il motivo è presto detto: "Stavo parlando con Maita (ufficializzato poco prima, ndr), sono molto contento, è un ragazzo di sostanza e molto motivato, ha delle belle qualità. L'abbiamo convocato, sarà della partita. Speriamo riesca ad esprimere tutte le sue doti a Bari. Lui ha grande corsa, ha struttura fisica e qualità: ha fatto tanti anni di Lega Pro, ma ha qualcosa in più. Ruolo? Penso di utilizzarlo come mezz'ala per la sua dinamicità. Lui il vice-Hamlili? L'infortunio ha affrettato il tutto: è una perdita che mi dispiace, era molto efficace per noi".

Rieti e Sicula Leonzio le prossime avversarie: "Sono due partite da giocare in cui può sembrare scontata la vittoria, e invece loro verranno a Bari a fare bene. Ho spiegato alla squadra che dobbiamo pensare partita dopo partita: abbiamo un solo risultato. Gara trappola col Rieti? Sì, è così. Dobbiamo riprendere i sincronismi di prima della sosta. E' la partita giusta per tirare fuori le nostre qualità".

Vivarini parla di Costa e della possibilità di un impiego dal primo minuto del terzino: "Si è fatto un discorso di crescita individuale, si sta applicando tantissimo. Bisogna dargli un po' di spazio per capire a che punto siamo".

Come cambia il centrocampo... "Cambiano i movimenti e gli schemi: ma abbiamo a disposizione Scavone, Schiavone, Bianco, Awua e Folorunsho, oltre a Maita. Ognuno di loro ha delle caratteristiche diverse. Devo pensare a chi è più in condizione".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 18 Gennaio 2020 alle 13:25
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print