A distanza di quasi un anno e mezzo, le strade di Antonio Zito e del Bari si rincontreranno domenica pomeriggio. L'esterno della Casertana non ha un buon rapporto con il pubblico barese e viene sonoramente fischiato ogniqualvolta sfida i biancorossi. Ma da dove nasce questo "odio" tra i tifosi del Bari e l'esterno campano?

La prima sfida tra Zito e il Bari risale alla stagione 2011/12, quando il calciatore vestiva la maglia della Juve Stabia. In quel campionato di Serie B, Zito fu espulso avendo rifilato una manata al difensore del Bari Claiton Dos Santos. Una scena che si ripetette due anni dopo, quando l'esterno difendeva i colori della Ternana. In quell'occasione il destinatario del gesto poco carino fu Stefano Sabelli. Anche allora Zito fu espulso, e il Bari ringraziò riuscendo a vincere la partita.

La personale vendetta dell'esterno però arrivò soltanto un anno dopo. Zito si trasferì ad Avellino, e nel prepartita di un Avellino-Bari di maggio 2015 si realizzò la famosa zuffa tra lo stesso SabelliZito, provocata dal discutibile gesto dell'esterno avellinese, reo di aver bagnato il giocatore biancorosso rovesciandogli una bottiglietta d'acqua addosso. L'Avellino vinse quella partita, ed al gol del 2-0 i giocatori irpini, guidati da Zito, esultarono col trenino barese. 

Da lì in poi Zito è stato fischiato in ogni occasione in cui affrontava il Bari. Curiosamente il suo nome fu accostato ai galletti a gennaio 2016, ma i tifosi baresi furono contrari al suo acquisto. Zito passo così alla Salernitana e da un anno veste la maglia della Casertana.

Il giocatore in settimana ha voluto chiarire il suo rapporto con il Bari, spendendo anche belle parole per un pubblico che come detto non lo ha tra le sue simpatie: "I tifosi mi hanno sempre beccato dopo un'esultanza ai tempi dell'Avellino, ma non avevo nulla contro di loro. In realtà ce l'avevo solo con Sabelli. Bari è una grande piazza che merita sicuramente una categoria superiore".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 14 dicembre 2019 alle 18:15
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print