Intervenuto nel corso della trasmissione "B-Analizziamo", in onda sulla pagina Facebook di pianetaserieb.it, Eziolino Capuano ha parlato di Pietro Cianci, bomber biancorosso allenato a Potenza proprio dall'ex tecnico dei lucani. Ecco le sue parole. "Pietro Cianci l’ho cercato 5 anni fa quando era un ragazzino al Sassuolo. Adesso sento tante interviste, tante cavolate in cui tutti dicono di averlo preso e magari poi non lo facevano giocare. Cianci ha delle caratteristiche mostruose: vede la porta come pochi ma ha un senso del sacrificio fuori dal comune, te lo ritrovi a difendere e a fare il terzino. A Catanzaro eravamo rimasti in 10 e gli ho chiesto di restare alto per farci risalire ma il suo senso dell’abnegazione lo spingeva a sacrificarsi per la squadra. È un classe ’96 e sono convintissimo che arriverà a grandi livelli. Il Sassuolo può riscattarlo in qualsiasi momento e sono convinto che non se lo lascerà scappare: ha fatto 10 gol a Potenza ed a Bari 3 nelle sue prime apparizioni. Oltre alle qualità notevoli del calciatore in Cianci ci sono qualità umane ancor più superiori e ve lo dice uno che lavora nel calcio da più di 30 anni”.

Sezione: News / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 19:30
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print