A Radio Punto Nuovo è intervenuto Enrico Castellacci, presidente dell’Associazioni medici del calcio (LAMICA): "Dal punto di vista sanitario i problemi pratici e logistici, in Lega Pro ma non solo, sono tanti. Sui medici si accumulano responsabilità enormi e non ci sono spesso neppure riconoscimenti contrattuali. In Lega Pro il fronte di chi è consapevole di non poter far rispettare i protocolli sanitari è ampio, ma evidentemente qualche club li può applicare. Ipoteticamente si potrebbero creare le premesse per protocolli ad hoc per la C, ma non è semplice. Ne usciamo collaborando tutti, bisogna sedersi a un tavolo, con meno burocrazia, e trovare una soluzione, perché un protocollo che non si può applicare è sostanzialmente un protocollo inutile".

Sezione: News / Data: Lun 25 maggio 2020 alle 14:30
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print