Non è andata giù a molti l'eliminazione della Ternana contro il Bari. Il risultato di 1-1 ha condannato le fere per via del peggior piazzamento in classifica. Così il portale Ternananews.it nel suo editoriale postpartita: "Il Bari ha segnato per colpa di una regola, sui falli di mano, che sta facendo più danni che altro. E quello di Mirco Antenucci è l’unico vero tiro in porta dei padroni di casa che avrebbero dovuto ammazzare il campionato e invece si trovano in semifinale playoff solo grazie alla fortuna. La Ternana non si è arresa. Non si è arresa neanche di fronte agli infortuni che hanno costretto Gallo a effettuare ben 4 sostituzioni nei primi 35 minuti. E se per gli infortuni di Defendi e Parodi non si può che incolpare la sfortuna (problema muscolare per il capitano e scontro di gioco fortuito con Iannarilli per il terzino) per le uscite anzitempo di Ferrante e Celli dobbiamo ringraziare i difensori del Bari: Sabbione e Di Cesare. Su Celli neanche fallo è stato fischiato, ed è stato costretto ad uscire dal san Nicola in barella. Poi nel momento di maggior pressione un altro episodio chiave: l’espulsione di Palumbo. Inspiegabile. Forse anche il giallo sarebbe stato eccessivo. Severo, via. Visto che comunque l’entrata è stata dura e non ortodossa. In 10 la partita poteva essere finita. E invece la Ternana ha dimostrato un grande carattere e una grande voglia. Ha rischiato di vincerla, dopo averla pareggiata. La Ternana esce e così fa male. Perché avrebbe meritato. Perché Frattali ha dovuto fare un paio di miracoli e Iannarilli è stato a guardare. Perché è stata più squadra del Bari, perché ha dimostrato di essere più forte, perché ha dimostrato di averne di più e di essere più convinta degli avversari. Invece torna a casa, sicura di giocare in C il prossimo anno, mentre i nostri avversari si giocheranno la B contro la Carrarese".

Sezione: News / Data: Mar 14 luglio 2020 alle 11:30
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print