Tanti gol. Il Bari se li aspetta per la prossima stagione. Nel “cosa serve” per giocarsi le proprie carte in serie C e tentare subito la risalita in B, affascina il tema dell'attacco. I nomi susseguitisi negli ultimi giorni confermano due tesi. La prima è che, quasi certamente, mister Cornacchini opterà per un modulo che preveda due ali e una punta centrale, confermando le voci che vedono il mister di Fano pronto a varare un 4-3-3.

La seconda è che i nomi accostati alla compagine biancorossa sono di rilievo, a testimonianza che è forte la voglia di misurarsi con la sfida della C nella maniera migliore. Se, da un lato, sembrano confermatissimi Floriano, Neglia e Simeri, è evidente altresì che serva completare l’attacco con tasselli che dotino il Bari di un pizzico di imprevedibilità soprattutto negli ultimi metri.

Il nome di Galano, per quanto sembri non accendere più le fantasie della piazza, dato il modo con il quale si è congedato da Bari e la non positiva stagione con i satanelli, va in questa direzione: abile nell’uno contro uno e nei calci piazzati. Porterebbe certamente in dote gol e tecnica indispensabili per la B. Lo stesso discorso vale anche per Di Gaudio, Ciciretti e Antenucci; tutti nomi di spessore che doterebbero la compagine biancorossa di notevole potenziale offensivo, almeno sulla carta.

Sezione: News / Data: Gio 6 Giugno 2019 alle 14:00
Autore: Vito Longo
Vedi letture
Print