Al termine della gara è intervenuto in conferenza stampa Salvatore Caiata. Il presidente del Potenza si ha così elogiato la prestazione della sua squadra: "Voglio fare complimenti ai giocatori e al mio mister. Sono venuti qua e hanno fatto una partita straordinaria. Nel primo tempo il Bari ha fatto oggetivamente meglio e noi abbiamo sofferto. Poi dopo i cambi e il passaggio al 3-5-2 abbiamo fatto la partita. Credo che il pareggio sarebbe stato risultato più giusto. Usciamo con la convinzione di essere una buona squadra. Abbiamo dimostrato di giocarcela alla pari contro una squadra così importante in uno stadio del genere. Usciamo tra i complimenti di addetti ai lavori e pubblico. Siamo rammaricati per il punto, ma il calcio è così". 

Sull'andamento della gara: "Pagato l'ambiente all'inizio? Può darsi. Siamo stati un po' bassi e rinunciatari. Il gol di Emerson vale doppio, vedere una prodezza del genere non è da tutti i giorni in nessuna categoria. Ho visto un tempo per parte. Alla fine il Bari si è messo a specchio per arginarci. Sabbione è stato determinato nelle chiusure. E' stato un bello spettacolo".

Il numero uno lucano si è infine soffermato sugli episodi, annunciando anche una novità sul suo ruolo in Lega C: "Non è mai rigore per il Potenza, ridiamoci sopra. Se poi parlo, mi squalificano. Non recrmino niente, su Eleven le persone si guardano la moviola e possono giudicare. Volevo comunicare che rassegno le dimissioni da consigliere di Lega. Non condivido la governance. Correlazioni con stasera? Quando i vasi si riempiono, arriva la goccia che fa traboccare il vaso". 

Sezione: News / Data: Dom 8 Dicembre 2019 alle 21:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print