Nella stagione 2012-2013, un Bari che annaspava in Serie B galleggiando fra difficoltà economiche e penalizzazioni, andò a prelevare dal Parma il giovane difensore macedone Stefan Ristovski, reduce da diverse esperienze in prestito in giro per il Belpaese. Il calciatore si era messo in mostra nel campionato precedente in Lega Pro, dove aveva vestito la maglia del Frosinone, e rappresentava un talento interessante per una formazione che puntava soprattutto ad una tranquilla salvezza senza troppi patemi.

In biancorosso Ristovski non trovò mai grande continuità: dopo il debutto nella prima giornata contro il Cittadella visse un periodo lontano dai campi, per poi tornare nel mese di ottobre. Tutta la sua stagione, in ogni caso, fu contrassegnata da una certa alternanza fra campo e panchina.

Al termine della stagione, scaduti i termini del prestito, il giocatore è tornato al Parma per venire girato poi nuovamente in cadetteria fra le fila del Latina. Qui ha avuto modo di ferire il cuore dei tifosi del Bari con il classico gol dell'ex, nel momento peggiore del campionato: fu sua infatti la rete nella semifinale playoff, che di fatto contribuì all'eliminazione dei biancorossi.

Dopo aver lasciato l'Italia, Ristovski ha proseguito la sua carriera a buoni livelli. Vanta infatti diverse stagioni allo Sporting Lisbona, prima del passaggio nella Dinamo Zagabria: con questa casacca nella stagione in corso ha disputato due partite nei preliminari di Europa League.

Sezione: Amarcord / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 09:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print