L’attaccante albanese Edgar Çani, approdato in riva all’Adriatico nel gennaio 2014, è certamente uno degli acquisti del calciomercato di riparazione che più sono rimasti nella mente e nel cuore dei tifosi baresi.

L’avventura della punta, oggi trentenne, nelle file dei galletti, durò solo sei mesi, con 14 presenze e tre reti. Ma nessun supporter biancorosso potrà mai scordare la doppietta del bomber al Novara, nell’ultima giornata di quel campionato, che consentì alla squadra di Alberti e Zavettieri di partecipare ai playoff, poi persi contro il Latina.

Quella meravigliosa stagione fallimentare è rimasta nel cuore anche del calciatore: “Tornerei molto volentieri al S. Nicola, anche se attualmente abito in Umbria. L’emozione di quello stadio pieno non potrò mai dimenticarla.”

L’atleta, appena svincolatosi dalla Vibonese, è in cerca di sistemazione: “Prenderò in considerazione le offerte che arriveranno, dall’Italia o dall’estero. Mi alleno bene ed ho ormai superato qualche intoppo fisico che mi ha condizionato negli ultimi anni.”

Un girone difficile, quello del Bari, ma il team di Vivarini, per Çani, ha tutte le carte in regola per lottare sino in fondo: “Si tratta di una grande squadra, certamente tra le più forti della categoria. Era importante non perdere lo scontro diretto di ieri, a Reggio Calabria. Il campionato è ancora in bilico, mancano ben 15 partite al termine.”

Sezione: Esclusive / Data: Lun 27 Gennaio 2020 alle 19:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print